PRIMO SOCCORSO IN CASO DI HIPOS

Primo soccorso in caso di ipoglicemia

Una lieve ipoglicemia è una situazione di EMERGENZA e richiede un intervento rapido.

Tuttavia, un’ipoglicemia grave è una situazione di EMERGENZA e richiede un intervento immediato.

Se non si dispone di glucagone per trattare un’ipoglicemia grave o non è possibile utilizzarlo….

È NECESSARIO CHIAMARE IMMEDIATAMENTE I SERVIZI SANITARI DI EMERGENZA.

Ricorda:

Non somministrare mai cibo o liquidi a chi ha difficoltà di coordinamento o deglutizione, è incosciente o coordinazione o deglutizione, è incosciente o in preda alle convulsioni a causa di un calo di zuccheri nel sangue.

Potrebbe finire nei polmoni e causare un’emergenza ancora maggiore.

Glucagone

Il glucagone iniettabile deve essere utilizzato quando il bambino è in preda alle convulsioni, non è cosciente o ha difficoltà a coordinarsi o a deglutire a causa dell’abbassamento della glicemia.

Deve essere usato anche quando la situazione non migliora dopo aver assunto cibo o liquidi per trattare i primi sintomi.

Ricordate che può causare nausea e vomito, quindi il bambino deve stare su un fianco prima di ricevere l’iniezione.


come si usa?

Nelle ipoglicemie più gravi, la persona può avere delle convulsioni.

può avere un attacco epilettico

Questo fenomeno è ancora più frequente nei bambini

INTERESSATO?

Iscriviti alla lista e ti diremo tutto, tutto e tutto.

Convulsioni

Il bambino può fare movimenti improvvisi, diventare teso e persino cadere. Quindi non solo è necessario trattare l’ipoglicemia, ma anche proteggere il bambino:

  1. Il bambino può fare movimenti improvvisi, diventare teso e persino cadere. Quindi non solo è necessario trattare l’ipoglicemia, ma anche proteggere il bambino:Se sta avendo una crisi, non immobilizzatelo. Rimuovete tutti gli oggetti intorno a lui, soprattutto se possono fargli male.
  2. Fatelo sdraiare su un fianco e assicuratevi che nulla gli ostruisca il naso o la bocca. Dovrebbe essere in grado di respirare facilmente.
  3. Allentate gli indumenti che lo costringono, in modo da permettergli di muoversi e respirare più facilmente.
  4. Se è possibile, mettetegli qualcosa sotto la testa. Ad esempio, un cuscino, un asciugamano arrotolato o un cappotto.
  5. Non mettetegli nulla in bocca, perché potrebbe finire nei polmoni e causare una situazione di emergenza ancora più grave.
  6. Iniettare il glucagone per le emergenze. Per farlo in modo sicuro, bisogna cercare di non farlo muovere mentre lo si fa. In seguito, non interrompere i suoi movimenti.
  7. Il glucagone spesso arresta le crisi epilettiche.
  8. Se si sono fermate, controllare il glucosio nel sangue per vedere quanto è basso. Non tentate di farlo se dovete immobilizzarlo.

DOPO L’INIEZIONE

Chiamare immediatamente i servizi sanitari di emergenza o portare il bambino all’ospedale più vicino per farlo visitare da personale sanitario qualificato. Non aspettate di vedere se il bambino risponde all’iniezione, perché può impiegare fino a 20 minuti.

Il bambino deve essere tenuto sotto costante controllo fino all’arrivo dei soccorsi.

Mantenere la calma. Sebbene il glucagone sia un farmaco ad azione rapida, di solito ci vogliono almeno 10-15 minuti prima che inizi a funzionare.

Se dopo 20 minuti i servizi di emergenza non sono ancora arrivati e il bambino non è migliorato, è necessario somministrare una seconda dose.

Quando il bambino si riprende ed è in grado di deglutire, è opportuno consumare carboidrati a lento assorbimento. Ad esempio: biscotti, grissini, ecc.

Si noti che il cibo solido non dovrebbe essere consumato se il bambino ha ancora la nausea. In questo caso, è meglio aspettare che la nausea passi. Dopodiché, una buona opzione può essere quella di dargli qualcosa di liquido, come un succo di frutta. Se non vomita, può mangiare carboidrati lenti.

Assistenza sanitaria

È consigliabile che qualcuno che era presente durante l’attacco rimanga mentre il bambino viene assistito. Può essere utile che gli operatori sappiano quando e come è iniziata la crisi e come si è mosso il bambino durante la crisi.

Il trattamento ospedaliero non è sempre necessario, poiché il comportamento dell’ipoglicemia è diverso per ogni bambino.

Anche se il glucagone funziona e il bambino viene visitato da un medico, è consigliabile contattare il centro sanitario. Episodi ricorrenti di ipoglicemia, soprattutto se gravi, possono indicare la necessità di regolare i farmaci, rivedere i modelli di alimentazione, ecc.

L’ALBERO DEI DESIDERI

Abbiamo molti desideri per e con malattie minoritarie che causano ipoglicemia.

Potete aiutarci a farlo crescere?


RISCHIARE ORA

Forse vi aiuterà…


POSSO PREVENIRLI?

COSA DEVO FARE IN CASO DI HIPO?

RISCHIO DI DANNI NEUROLOGICI

¿Te gusta jugar?

Regístrate GRATIS al Club Hippo y disfruta de un montón de juegos para aprender todo lo que necesitas sobre las hipoglucemias.